Itinerari


Gli itinerari

Ci sono tanti modi per visitare le botteghe storiche di Genova. Uno è quello di lasciarsi guidare da noi, scegliendo i #GiroBotteghe offerti dalla Camera di Commercio. Ovviamente potete anche scegliere di percorrerli quando volete e in totale libertà, tenendo d’occhio gli orari di apertura.

Un altro è quello di seguire, sempre in autonomia, degli itinerari tematici, ispirati alle diverse categorie di prodotti che potete trovare sugli storici banchi delle botteghe. Noi ne abbiamo trovati cinque, che potete visualizzare sulla mappa cliccando l’icona menugooglemaps e che trovate descritti nel testo che segue.

Buona passeggiata!

 

itineriario-dolce

Itinerario a tema "dolce"

L'ideale per chi ama i dolci e allo stesso tempo anche smaltirli. Il tragitto a piedi dura circa un'ora e parte in Piazza De Ferrari, dove si può arrivare comodamente in metropolitana.  La prima tappa è Romeo Viganotti, in Via dei Castagna, per poi proseguire nel cuore dei vicoli verso Romanengo e Klainguti, molto vicini tra loro. Il tour continua in Via della Maddalena, per raggiungere Marescotti e poi tornare indietro passando in Via Garibaldi per godere delle sue splendide architetture: quasi in fondo alla via troviamo la pasticceria Profumo. Attraversata Piazza Fontane Marose, si prosegue in Via Roma verso Mangini e verso la seconda bottega di Romanengo. Le restanti due tappe del tour ci aiuteranno a smaltire le tentazioni alle quali ci siamo abbandonati: si tratta infatti di percorrere in discesatutta Via XX Settembre per raggiungere Zuccotti, poco oltre la stazione Brignole. Non ci resta che camminare ancora un po' per arrivare nel quartiere di Albaro e concludere il tour in bellezza alla pasticceria Svizzera.

Itinerario a tema "salato"

Questo tour è il più breve: il tragitto a piedi non supera infatti il quarto d'ora di cammino nei vicoli di Genova. Il punto più vicino servito dai mezzi pubblici è piazza Fontane Marose e la prima tappa è la polleria Aresu, in Vico Inferiore del Ferro, a meno di 5 minuti a piedi. Proseguiamo verso Via dei Macelli di Soziglia, che prende il nome dalla storica corporazione dei macellai che risale al medioevo, e troviamo qui ovviamente la macelleria Nico. Il terzo obiettivo è la tripperia Casana, nell'omonimo vicolo, dove possiamo sederci un attimo per ammirare appieno il locale, ci piaccia o meno la trippa.Possiamo adesso avviarci verso la meta finale, passando proprio sotto il Duomo di Genova in Piazza San Lorenzo, che divide in due zone ben distinte i vicoli. Dopo esserci rituffati tra caruggi e piazzettearriviamo alla trattoria Sa' Pesta, dove possiamo gustare una porzione della tipica farinata genovese prima di tornare a casa.

itinerario-salato

itinerario-stile

Itinerario a tema "stile"

Per visitare tutte le botteghe storiche che trattano questo argomento suggeriamo di partire da piazza De Ferrari, il cuore della city genovese.  Il percorso copre circa 2km e ci vorrà circa mezz'ora di cammino. Si può cominciare da Stagno calzature, per poi arrivare in via Roma da Finollo passando per galleria Mazzini e ridiscendere in via XXV Aprile da Pissimbono. La quarta bottega sul percorso è Arduino, cui si può giungere percorrendo tutta via Garibaldi fino a Palazzo Bianco. La seconda metà del percorso ci porta verso il mare, da Lucarda, nella pittoresca e colorata via di Sottoripa che dovremo percorrere interamente per arrivare alla barberia Giacalone, in vico Caprettari. La penultima tappa, Rivara, si trova esattamente davanti alla cattedrale di San Lorenzo, mentre Pescetto, l'ultima, si trova nella vicina Piazza Campetto, già sede della corporazione degli orafi.

Itinerario a tema "arti&mestieri"

Questo tour si snoda per circa 2km e richiede mezz'ora abbondante a piedi. Il punto più comodo da cui cominciare è probabilmente la stazione di Genova Brignole, servita dalla metropolitana. La prima meta è molto vicina: l'argenteria Gismondi in Via Galata; per la seconda è necessario percorrere in salita Via XX Settembre per poi ridiscendere lungo Via XXV Aprile fino a Piazza Fontane Marose. Da qui, in Salita Santa Caterina, incontriamo Luico, storica fabbrica di turaccioli. La tappa successiva ci consente di passeggiare tra i Palazzi dei Rolli di Via Garibaldi, per arrivare alla libreria Bozzi, e da qui, attraversando altri caruggi,  a Busellato. Nei pressi, in Piazza De Marini, troviamo la libreria Dallai, e proseguendo in Vico delle Scuole Pie il percorso si conclude con la vetreria Bottaro.

itinerari-art&mestieri

itinerari-speziali

Itinerario a tema "speziali"

Il tour degli speziali è uno dei più impegnativi ma anche suggestivi; si snoda per 3 km all'interno dei vicoli e richiede almeno un'ora. Consigliamo di partire da Palazzo San Giorgio, dove arriva comodamente la metropolitana. Subito troviamo in zona la farmacia operaia Sormani; si risale poi Via San Lorenzo fino all'altezza della cattedrale e di qui ci si tuffa nei vicoli per raggiungere la drogheria Torielli. La tappa successiva è in Piazza De Ferrari, con la farmacia Alvigini. Qui tiriamo il fiato prima di percorrere quasi tutta via XX Settembre verso la drogheria Viganego, in Via Colombo. Per l’ultimo tratto di percorso suggeriamo un mezzo di trasporto suggestivo e ecosostenibile: la Funicolare Sant’Anna che da Piazza Portello si arrampica fino a circonvallazione a monte versola farmacia Sant'Anna, all'interno del bellissimo convento dei Frati Carmelitani Scalzi che gestiscono la farmacia da più di 300 anni.